Rosaria e Bianca: maternità al mare

Data:

  • settembre 2021

Tipologia:

  • maternità al mare

Luce blu e arancione, toni freddi e caldi alternati: scattare in riva al mare è stupendo!

Ogni servizio fotografico all’aperto è a sé, quando poi ci troviamo in riva al mare ogni variazione di vento e sole regalano atmosfere sempre nuove e sorprendenti.

Scattare un servizio fotografico di maternità al mare per me è stata una bellissima soddisfazione. Mi piace scattare fotografie alle donne in dolce attesa, trovo in loro una dolcezza e un amore per il proprio corpo immensi. Le donne in maternità sviluppano un senso del proprio corpo quasi come se non fosse più “loro” ma uno strumento condiviso tra loro e la creatura che aspettano.

Le vedo spesso concentrarsi sul pancione e viverlo come un elemento da scoprire, da accudire, da amare nel mistero senza paura.

La maternità è un momento molto affascinante per me, mostrare ad ogni neo mamma quanto il suo corpo sia meraviglia e magia per me è un onore.

Grazie al mio lavoro le persone che mi scelgono possono avere dei ricordi trasformati in fotografie cartacee di quello che stanno vivendo. Tramandare la propria storia, la storia delle persone che amiamo o che abbiamo amato è un gesto d’amore immenso ed è importantissimo per il futuro di ognuno di noi. Le storie degli altri si intrecciano alle nostre e ci rendono quello che siamo e spesso capiamo tratti di noi proprio grazie a ciò che è accaduto prima e ci viene raccontato\spiegato.

Faccio questo lavoro perchè credo profondamente nel valore delle fotografie, per questo motivo non consegno mai solo i digitali ma ci tengo che ogni fotografia venga poi stampata. Le fotografie son nate sulla carta e, almeno questo è quello che credo io, alla carta devono tornare sempre. La resa materiale di uno scatto lo eleva all’ennesima potenza e lo rende reale non più solo un insieme di numeri e codici di un file.

Una fotografia vive quando viene stampata e così il ricordo che rappresenta.