Veronica, Asia e Mattia: Maternità subacquea

Data:

  • luglio 2021

Tipologia:

  • maternità subacquea

Negli ultimi due o tre anni mi sto appassionando alla fotografia subacquea. La trovo un’arte straordinaria, ma purtroppo le mie possibilità per sperimentare sono decisamente rare. La prima volta che ho realizzato delle fotografie sott’acqua era per il backstage del servizio fotografico per Viola by Pullover.

Non è per niente una pratica semplice! Per la mia esperienza mi sento di dire che bisogna essere dei bravi nuotatori, o comunque un minimo allenati perchè lo sforzo fisico richiesto è notevole. Immaginate la concentrazione e le energie fisiche che richiede un servizio fotografico normale: braccia, schiena e gambe forti e salde, vista a 360°, focus sull’obiettivo, ma anche far sentire a proprio agio il soggetto ripreso. Ecco ora a tutto questo bisogna fare delle modifiche: corrente d’acqua che ti sposta, macchina fotografica che tende a risalire, visuale non comoda per le inquadrature, focale fissa, luce che cambia… Come potrete capire per me è davvero difficile, ma molto divertente.

Visto che la prima esperienza di fotografia subacquea è stata in mare aperto, le volte successive ho preferito fare un passo indietro e stare in un ambiente più controllato: la piscina.

Per arrivare al servizio fotografico che vedrete in questa pagina, ecco due parole su come è andata: mi sto specializzando in fotografia di ritratto e di maternità, vedo il lavoro di tantissimi colleghi e mi sento ispirata in continuazione e stimolata a fare sempre qualcosa di nuovo. Ci sono fotografi da ogni parte del mondo che realizzano fotografia subacquea di maternità e le trovo delle fotografie meravigliose, piene di eleganza e magia e sospese nel tempo e nello spazio.

Ho voluto provare a realizzare un servizio fotografico di maternità subacquea a modo mio, che ancora non so definire bene, ma di sicuro con tanta luce e colori e pochi fronzoli.

Veronica e Asia sono state due modelle perfette, anche il piccolo Mattia certo! Ci siamo divertite moltissimo a scattare e a giocare coi tessuti e i tuffi. Il corpo di una donna in gravidanza risplende di luce propria, ma è ancora più meraviglioso con la luce che si rifrange sott’acqua e disegna sulla pelle dei giochi di colore perfetti.